Giorno della Memoria

Il Maxwell per il Giorno della Memoria: iniziative e percorsi di riflessione

Nell’ambito delle celebrazioni per il “Giorno della Memoria” del 27 gennaio l’Istituto J.C.Maxwell di Nichelino è presente con  serie di iniziative “per non dimenticare”. Dopo il collegamento con il sito del MIUR della settimana scorsa, per seguire in diretta la testimonianza di Liliana Segre, iniziativa cui hanno aderito numerose classi dell’Istituto, il giorno 27 gennaio 2020, in collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza di Torino, le classi quinte dell’Istituto Maxwell sono impegnate in un percorso guidato nei luoghi della memoria della città di Torino, visitando alcuni luoghi simbolo e ripercorrendo le biografie di alcuni protagonisti ai quali sono state dedicate le “pietre di inciampo” posizionate davanti alle abitazioni di coloro che vennero deportati in seguito alle leggi razziali. Gli studenti visitano le “pietre di inciampo” dedicate alla memoria di Adua Nunes (morta ad Auschwitz nel 1944), del domenicano Padre Giuseppe Girotti (Dachau 1945), di Ferdinando Bagatin (Gusen Perg 1945) e di Benvenuto, Enrico e Mario Colombo (Auschwitz 1943; 1943; 1944). Il giorno 29 gennaio 2020, invece, il Maxwell ospita gli storici di ISTORETO (Istituto per la Storia della Resistenza di Torino) che, nell’ambito del progetto per la conoscenza del “Calendario civile” italiano, affrontano la giornata della memoria non solo dal punto divista del suo significato, ma ripercorrono anche le fasi storiche, politiche e civili che hanno portato all’istituzione di questa ricorrenza a partire dalla risoluzione dell’Onu del 2005.  L’incontro è il terzo di una serie di lezioni proposte da ISTORETO congiuntamente agli studenti del Maxwell e dell’Erasmo da Rotterdam, sul contesto e significato delle celebrazioni del 4 novembre (festa dell’Unità Nazionale e delle forze armate) e del 12 dicembre (anniversario della strage di piazza Fontana). Seguiranno, dopo la data di gennaio, questa volta presso l’Istituto Erasmo da Rotterdam, gli ultimi tre incontri del ciclo: il 10 febbraio (Giorno del ricordo dei massacri delle foibe e dell’esodo istriano), l’8 marzo (Giornata della donna) e il 25 aprile (Festa della liberazione).

Ultimo ma non meno importante, dodici studenti del Maxwell partecipano al viaggio del Treno della Memoria, organizzato dalla Città di Nichelino in collaborazione con l’omonima associazione. Il viaggio si svolgerà dal 4 al 12 febbraio 2020, con tappa intermedia a Praga, visita al campo di Terezin, per poi raggiungere Cracovia e visitare il Campo di concentramento e sterminio di Auschwitz-Birkenau, il Ghetto ebraico, il quartiere Kazimierz e la Fabbrica di Schindler. Gli studenti hanno partecipato ad un percorso di formazione che prevede, come ultimo momento di incontro prima del viaggio, la partecipazione all’evento organizzato presso il PalaRuffini di Torino proprio nel giorno del 27 gennaio.

Nel corso delle lezioni della giornata del 27 gennaio, infine, docenti e studenti del Maxwell sono impegnati in singole iniziative di riflessione e memoria.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.